Uniti per ripartire

Buongiorno a tutti i componenti del gruppo, sono Aldo Nicolini allenatore della Pol. Prevalle militante nel Girone C dell’ Eccellenza Lombarda. Non è mia consuetudine scrivere sui social, ma in questo caso voglio partecipare attivamente alle attività del gruppo stesso esprimendo il mio pensiero. Ringrazio gli amici di Barletta e tutti coloro che hanno contribuito a dar vita a questa iniziativa che ci permette di condividere pensieri e riflessioni provenienti da tutta la penisola; pertanto mi auguro che possa rimanere attivo anche dopo la ripresa dei campionati. Vengo subito al nocciolo della questione esprimendo parere favorevole ad un ritorno in campo in sicurezza con un protocollo attuabile per tutte le società. La preoccupazione principale mia è rivolta ai calciatori che in questo periodo di stop forzato vedono interrotto il loro percorso di crescita che sta provocando un gap importante rispetto a chi in questo momento può esercitare l’ attività calcistica. In questo campionato che è sì regolato dai Comitati Regionali ma con una relazione importante con la serie D , campionato di chiaro interesse nazionale, mi sembra riduttivo non considerare che dall’ Eccellenza salgono 36 squadre ogni anno e che da un certo punto della stagione in poi play-off e Coppa Italia diventano di interesse nazionale ( il riferimento è alle stagioni normali e non a quella attuale). Nei gironi dislocati in tutta Italia ci sono città e società importanti che hanno fatto investimenti per ambire a traguardi prestigiosi, ma anche realtà cosiddette medio piccole che hanno fatto sforzi notevoli per essere competitivi, quindi è normale che attorno a questa categoria vi siano anche degli aspetti economici da considerare, quindi ritengo poco elegante pensare, come ho letto in questi giorni, che gli addetti ai lavori vogliano ripartire solamente per una mera questione di portafoglio. E’ di oggi la notizia che il Ministro Spadafora stia pensando a tamponi e ristori per le società e questo porta una ventata di ottimismo, in attesa di quello che tutto il mondo dilettantistico si augura.

Aldo Nicolini.

Da Allenaremania

cropped-1.jpg
Last name: Nicolini 
First name: Aldo 
Birth date​: 25/08/1968 ( 50 y.o.)
Birth country: Italy
Passport Country: Italy
Licence : UEFA A

ALDO NICOLINI titolare del sito https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/

nicolini (1)

Chi sono

Buonasera a tutti i lettori del portale allenaremania.com

Con grande orgoglio ufficializziamo un grande acquisto per quanto riguarda lo staff dei collaboratori del sito.

Si tratta di Aldo Nicolini. Tecnico con abilitazione Uefa A.

Ha iniziato l’attività di allenatore all’età di 25 anni partendo dalla scuola calcio dell’A.C.Lumezzane, che militava nei professionisti; di anno in anno prosegue nelle varie categorie giovanili fino a passare agli allievi del Brescia Calcio e successivamente alla primavera della’U.S. Cremonese dove dopo alcuni mesi viene chiamato in prima squadra come collaboratore tecnico e preparatore atletico in categorie importanti come la C1 e la serie B.

In quel periodo cresce molto dal punto di vista professionale allenando giocatori importanti e affiancando allenatori capaci dai quali cerca di recepire tanti particolari e piccoli segreti affinando la sua cultura del lavoro.

Fu Luciano Zanchini ,già vice di Cesare Prandelli a Venezia e Verona, a spingerlo a diventare capo allenatore vedendo in lui le caratteristiche tecnico tattiche e di leadership necessarie per la conduzione di una prima squadra. La doppia professione di docente e allenatore esercitata in questi anni gli ha permesso di sviluppare competenze trasversali importanti da mettere al servizio del gruppo di lavoro. Da sempre riprende allenamenti e partite, dai quali ritaglia alcuni video che allega come link; che successivamente riguarda per cercare di migliorare i particolari individuali e di reparto.

Allenare per lui oggi è diventato uno stile di vita che gli permette di crescere come persona.

BENVENUTO MISTER

Mister Nicolini inoltre gestisce un suo blog personale:
aldonicoliniallenatore.wordpress.com

CV:
Il mio percorso.

VIDEO TECNICA :
principi di fase offensiva 
Fase difensiva
La pressione dei centrocampisti
Uno contro uno
Panchina d’oro

images

ECCELLENZA. Le due gestioni tecniche del Crema 1908: le statistiche di Nicolini e del tandem Zilioli-Cantoni

Dopo lo stesso numero di gare giocate, abbiamo messo a confronto le due versioni dei nerobianchi. Le statistiche confermano le attuali difficoltà della squadra.

15 - 2

Mister Nicolini

Il sorprendente avvicendamento sulla panchina nerobianca, con l’esonero di mister Aldo Nicolini e l’arrivo di Federico Cantoni, ufficialmente nelle vesti di team manager, assistito da mister Silvio Zilioli, ha visto una preoccupante inversione di tendenza nel rendimento della squadra.

Pur consapevoli di analizzare due momenti diversi della stagione e con dinamiche non paragonabili, a seguito dello stesso numero di gare disputate (9) è ora possibile fare un confronto numerico tra le due gestioni.

E le statistiche non fanno altro che confermare il momento di difficoltà della squadra.

 

tab2

 

L’ANALISI DEI NUMERI

Nella prima parte di stagione, mister Aldo Nicolini aveva collezionato la bellezza di 19 punti in 9 gare disputate, con 16 reti segnate e 7 subite.
Il dato più importante era certamente rappresentato dall’imbattibilità della squadra, che aveva totalizzato 5 vittorie e 4 pareggi 0 sconfitte.
Forse un po’ di rammarico per le troppe “X”, ma  sono arrivate contro squadre di livello: Luciano Manara , Villa d’Almè e Scanzorosciate sono infatti ora davanti al Crema 1908.
La gestione tecnica sembrava ben indirizzata, ma dopo il pareggio con il Brembate era giunto per mister Nicolini l’esonero.

Con l’arrivo del tandem Zilioli-Cantoni, dall’11^ giornata (10^ gara cremina in virtù del turno di riposo scontato alla 7^) il bilancio presenta un saldo negativo.
Alla scoppiettante vittoria 0-4 in casa del Verdello, infatti, hanno fatto seguito alcuni pareggi che hanno lasciato rimpianti (Real Milano e Oggiono), ma soprattutto 3 brucianti ko: con Nibionno, Cavenago Fanfulla e Brugherio.
In 9 gare della nuova gestione sono stati totalizzati 14 punti, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, in cui la squadra ha segnato 15 reti, subendone 13.

 

OLTRE I NUMERI

I numeri non sono tutto, bisogna riconoscelo.

Se è vero che Zilioli e Cantoni hanno affrontato per due volte il Cavenago Fanfulla capolista, oltre all’ottimo Nibionno, è però altrettanto vero che Nicolini ha giocato con Scanzorosciate, Villa d’Almè e Luciano Manara, formazioni che occupano ora la 2^, la 3^ e la 4^ posizione.

Un’altra considerazione è che mister Nicolini non ha avuto modo di beneficiare del mercato, cosa di cui ha potuto servirsi il nuovo corso, con i molti pro (rosa rinforzata in tutti i reparti) e i pochi contro (adattamento dei nuovi).
Dal canto suo, il tandem Zilioli-Cantoni si è fatto carico di una sfida assolutamente non facile: quella di ereditare un’ottima squadra, che già aveva fatto benissimo, con l’obiettivo di migliorarla e portarla verso la Serie D. Non esattamente un gioco da ragazzi, soprattutto per un binomio esordiente, nonostante anni ad altissimi livelli in carriera.

È innegabile che i numeri non sorridano a Federico Cantoni, il cui passaggio in panchina ha visto la contemporanea perdita, in mezzo al campo, di un calciatore con quella visione di gioco che oggi farebbe comodo alla squadra.

Alcune voci di corridoio potrebbero vedere la possibilità che lo stesso Cantoni torni a indossare gli scarpini, per aiutare i compagni dal campo e non dalla panchina, ma la situazione resta in evoluzione.

Assisteremo a un nuovo cambio nell’assetto del Crema 1908?

Alessio Baresi

baresi

Capitano mio capitano…….

Dopo cinque stagioni vissute insieme, nelle quali abbiamo condiviso emozioni forti e costruito un grande rapporto tra allenatore e giocatore fatto di professionalità, stima, lealtà e schiettezza, che da oggi diventerà sicuramente anche amicizia, le nostre strade si dividono.

In quella che poteva essere una stagione esaltante (perchè questo campionato l’avremmo vinto con questo gruppo fantastico),

fine gara

dove si stava costruendo qualcosa di veramente importante a coronamento di un percorso che per noi si stava inesorabilmente e consapevolmente avvicinando al capolinea, il nostro sogno si è infranto.

Oggi, 14 Novembre 2015, ci troviamo qui, con mille dubbi e mille domande che probabilmente non avranno mai una risposta, per l’assurda crudeltà che il mondo del calcio nasconde e impone. Con queste poche parole, ma d’altra parte la loquacità non è mai stata una mia peculiarità, ti auguro tanta fortuna per questa tua nuova sfida, certo che con le tue doti personali e professionali, saprai svolgere al meglio questo nuovo ruolo.

Con tanto affetto e ammirazione Aldo Nicolini.

CREMA 1908. Largo ai giovani: Benvenuti! Dalla Cremonese ufficiale anche Rongoni

CREMA 1908. Largo ai giovani: Benvenuti! Dalla Cremonese ufficiale anche Rongoni

Il terzino sinistro classe ’97 e il portiere classe ’96 arricchiscono il novero degli Under nerobianchi, in attesa di altri giovani innesti

Il Crema 1908 ha con concluso con successo la trattativa con la Cremonese che porterà in nerobianco Eugenio Benvenuti, esterno sinistro basso, classe ’97.

Le due società manterranno una gestione condivisa sulle prestazioni del ragazzo, anche se il cartellino è solo formalmente trasferito in via definitiva al Crema 1908.

Già definito il passaggio in nerobianco anche di  Rongoni Andrea, portiere classe ’96, titolare lo scorso anno della Berretti della Cremonese, che arriva al Crema 1908 secondo le stesse modalità dell’operazione Benvenuti.

Di seguito gli Under del Crema 1908 al 1° luglio 2015:

Classe ’94:          Bosisio

Classe ’95:          Berishaku, Buonaiuto, Oprandi

Classe ’96:          Barbieri, Bressanelli, Epifani, Rongoni

Classe ’97:          Benvenuti, Gnatta, Rossi (classe ’98)

Certo, con l’elenco degli undici Under sopracitati il Crema 1908 potrebbe già dormire sonni tranquilli, visto il valore degli stessi, ma avere ulteriori alternative potrebbe garantire a mister Nicolini una copertura totale dei giovani in campo in qualsiasi circostanza.

Ritiro Breguzzo Crema 1908 https://aldonicoliniallenatore.files.wordpress.com/2014/07/stemma-crema.png

stemma crema

Portieri: Daniele Campana (1988) e Andrea Guzzon (1995)

Difensori: Federico Bonetti (1993); Alessio Baresi (1980), Andrea Chiappella (1987); Luca Dorigo (1996); Luca Oprandi (1995); Dario Soregaroli (1995); Matteo Cherubini (1996); Simone Carminati (1993)

Centrocampisti: Luca Bressanelli (1996); Federico Cantoni (1978); Fabio Fiorentini (1988); Diego Pedrocca (1984); Kristian Palokaj (1996); Stefano Acquarelli (1995);

Attaccanti: Mattia Marchesetti (1983); Antonio Bonaiuto ( 1995); Nicolò Pagano (1990); Michael Longari (1993); Xhakoni Gino (1996); Diego Piacentini (1984)Gianluca Sciangalepore(1995)