Federico Cantoni

foto cantoni

 

Federico Cantoni, nuovo centrocampista dell’A.C. Crema 1908 Gnatta, direttore generale : «Una scelta dirigenziale attenta al territorio. Il cremasco Federico ci darà soddisfazione»

La società A.C. Crema 1908 comunica di aver sottoscritto un accordo con il calciatore Federico Cantoni per le prestazioni sportive relative alla stagione 2014- 2015.   Federico Cantoni, nato a Crema il 13 settembre 1978, ha militato in serie C nel Cremapergo e nell’U.S. Sassuolo, in serie D nel Rodengo Saiano, nel Bergamo Fiorente, nel Chiari e nella Castellana. Nelle ultime due stagioni ha militato in Eccellenza nel Palazzolo, nel Sant’Angelo e nel Cavenago.

«Ho accettato con entusiasmo il nuovo incarico. Sono principalmente due le motivazioni che mi hanno spinto ad accettare senza indugio» afferma il nuovo centrocampista dell’A.C. Crema 1908 «la bontà del progetto della società: credibile, serio ed innovativo per il panorama locale; l’orgoglio di poter giocare nella squadra della mia città. L’idea di disputare le partite al Voltini ha un significato profondo per un cremasco come me, uno stadio vero con una sua storia».

«L’arrivo di Federico nella società» dichiara Massimiliano Gnatta, direttore generale A.C. Crema 1908 «oltre che da un punto di vista prettamente professionale, denota la volontà dello staff dirigenziale di prestare particolare attenzione al territorio e al suo sviluppo. Il lavoro di team effettuato  e nel caso specifico il diretto intervento del neo presidente Enrico Zucchi  ha consentito di portare a termine la trattativa con un calciatore apprezzato nell’intero panorama calcistico cremasco».

Crema 1908

Crema 1908. In arrivo il difensore centrale Alessio Baresi: “darò il mio contributo per raggiungere tutti gli obiettivi”

Alessio Baresi e Massimiliano Gnatta

Primo acquisto stagionale del Crema 1908 per il prossimo campionato di Eccellenza. La società nerobianca comunica di aver sottoscritto un accordo con Alessio Baresi, per le prestazioni sportive relative alla stagione sportiva 2014/2015.

La carriera

Baresi, difensore centrale nato a Brescia il 25 aprile 1980, inizia la sua carriera nel settore giovanile del Brescia e con la maglia delle rondinelle in serie B (1998/1999) per poi proseguire, sempre da professionista, ne lMontichiariMestrePoggibonsiSassuolo,Pro Vercelli in serie C2

Pallone d’Oro Dilettanti

Nelle ultime quattro stagioni milita in serie D, prima nel Calcio Rudianese, quindi nel Darfo Boario. Nell’anno 2010 vince il Pallone d’Oro Dilettanti. “Sono felice di far parte di una team che dimostri un programma serio e tanta voglia di far bene – afferma il nuovo difensore nerobianco Alessio Baresi – Al giorno d’oggi è difficile trovare una società che dichiari apertamente una progettualità triennale. Dimostrerò sul campo il mio impegno, insieme ai miei compagni, per raggiungere gli scopi prefissati”.

Pedina fondamentale

“Con questo primo acquisto – dichiara Massimiliano Gnatta, direttore generale A.C. Crema 1908 – la società conferma l’obiettivo di sviluppo nel programma triennale stilato dal nuovo presidente Enrico Zucchi. Riteniamo il giocatore una pedina fondamentale all’interno della squadra che stiamo allestendo per la prossima stagione. Alessio, infatti, risponde pienamente alle caratteristiche professionali e umane che stiamo cercando”.

Giocatore d’esperienza

“La sua grande esperienza sarà fondamentale per la crescita della squadra e soprattutto dei giovani che faranno parte del nostro progetto. I criteri di scelta condivisi con il direttore sportivo Giulio Rossi, con il consulente esterno Corrado Verdelli e con l’intero staff tecnico hanno portato a un risultato che riteniamo determinante per il futuro del Crema 1908

CREMA 1908

Eccellenza. Il bresciano Aldo Nicolini guiderà il Crema 1908: “ho condiviso il programma serio e concreto”

Enrico Zucchi e Aldo Nicolini

Il bresciano Aldo Nicolini guiderà il Crema 1908 nel prossimo campionato di Eccellenza. Dopo la presentazione del nuovo organigramma, la società nerobianca ha puntato su un tecnico di provata esperienza che conosce a fondo il più importante campionato dilettantistico regionale.

Esperienze sulla bresciana

Classe ’68, nato a Villa CarcinaAldo Nicolini inizia la carriera nel 1995 come allenatore in settori giovanili professionistici come Lumezzane e Brescia. Passato poi alla Cremonese, il nuovo tecnico cremino nelle ultime quattro stagioni ha allenatore Uso CalcioRudianeseAurora Travagliato e Darfo Boario fra serie D ed Eccellenza.

Sensazioni positive

“Devo innanzitutto ringraziare la società per aver scelto me – commenta  Nicolini – sono molto orgoglioso di far parte della nuova squadra. Fin dai primi incontri ho avvertito sensazioni positive nelle persone incontrate, ho condiviso e ammirato il programma della società e i progetti seri, concreti, misurati e soprattutto credibili. Sono più che sicuro di trovarmi in sintonia con tutti gli interlocutori del Crema”.

Il progetto triennale

“La scelta dell’allenatore è un momento molto delicato nella rivisitazione generale della società e ha comportato riflessioni significative che hanno tenuto conto della programmazione triennale della società. È il momento per spronare i dirigenti – conclude il presidente – a continuare nella definizione sia della rosa della prima squadra e che dell’organigramma del settore giovanile e delle strutture in cui svolgere l’attività. Questo è un inizio concreto per il Crema che ha obiettivi specifici da raggiungere attraverso umiltà, impegno e determinazione”. Nel prossimo campionato resterà nello staff tecnico il preparatore dei portieri Mauro Ferri.

I dirigenti del Crema 1908

Presentazione nuova società

Il nuovo Crema 1908 di Zucchi: “Serie D e rifondazione giovanile in tre anni”

Si alza il sipario sulla nuova era cremina, basata su un modello societario innovativo. Villa vicepresidente, Gnatta direttore generale, Verdelli consulente esterno responsabile dell’area tecnica

ECCELLENZA. Il nuovo Crema 1908 di Zucchi: “Serie D e rifondazione giovanile in tre anni”

 RIVOLUZIONE

Giovedì 29 maggio, alle ore 12.15, presso la nuova sede in via Di Vittorio, 6 a Crema (CR), all’interno della zona industriale del quartiere di Santa Maria, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del nuovo corso del Crema 1908.Tantissime le novità portate con sé dalla cordata facente capo al neo-presidente Enrico Zucchi, segretario generale Asvicom, e introdotte durante la conferenza odierna, moderata dall’eleganza della collega Francesca Esposito.

Di seguito tutti i dettagli sul nuovo corso del Crema 1908.

IL MODELLO SOCIETARIO

Il nuovo presidente Enrico Zucchi ha illustrato ai presenti i cardini del progetto nerobianco: “Siamo ad un vero punto di svolta, sia per i contenuti del progetto, sia per il modus operandi”.La nuova avventura cremina poggia infatti le basi su una società sportiva a responsabilità limitata composta da tre soci: due società di servizi (Antali e C.A.T. Asvicom) e l’associazione sportiva Crema 1908. Per i non addetti ai lavori, specifichiamo quindi che si tratta di una società di capitali, ma ampio spazio verrà dato agli appassionati e ai sostenitori.

“Pur consapevoli della distanza concreta dalla nostra realtà, ci siamo ispirati a quei modelli societari sportivi più diffusi in Spagna (vedi Barcellona, ndr), in cui un azionariato di massa può sostenere la propria squadra. Ci sono significative diversità a livello formale (con la quota non si entrerà nel c.d.a. della neonata srl, ndr), ma crediamo che il Crema 1908 e gli appassionati debbano poter essere coinvolti attraverso questa possibilità. Ad oggi contiamo già un centinaio di soci sostenitori”, ha specificato Zucchi.

 PRIMA SQUADRA: “SERIE D ENTRO TRE ANNI”

Il percorso triennale sportivo è stato delineato chiaramente e senza mezzi termini da Enrico Zucchi, che ha definito gli obiettivi della squadra anno per anno: “Disputare un campionato di media classifica per la prossima stagione; di medio-alta classifica per quella seguente, che si può tradurre nell’obiettivo play-off; ottenere la promozione in Serie D durante il campionato 2016/2017”.Non una semplice dichiarazione di intenti, in virtù di una concretezza oggettiva: “Saranno oltre 2000 i calciatori professionisti che a partire da quest’anno non potranno più giocare in Lega Pro a causa dello smantellamento della Seconda Divisione e dovranno accasarsi in squadre dilettantistiche. Grazie alla nostra rete di contatti siamo fiduciosi di poter allestire una squadra in grado di raggiungere questi obiettivi”.

IL SETTORE GIOVANILE: CREMA ACADEMY

Alla destra del presidente, ha poi preso parola Luciano Villa, nuovo vicepresidente e amministratore delegato del settore giovanile: “La volontà è quella di rifondare completamente le nostre giovanili, in questi anni un po’ troppo svincolate dalle vicende della prima squadra. L’idea è quella di intervenire con un progetto che possa dare un’unica casa a tutte le giovanili cremine. Oltre agli allenamenti delle singole squadre, saremo pronti a garantire la presenza fissa e continuativa di un istruttore sui nostri campi, dal lunedì al venerdì, che possa far giocare tutti i nostri ragazzi, anche di fasce di età diverse. Sarà una vera novità per il nostro calcio”.“La nuova società sportiva sarà prioritariamente incentrata sul settore giovanile: non è uno slogan, ma la base di un programma che vedrà le giovanili integrarsi con la prima squadra in maniera sinergica”, ha ribadito Zucchi.

LE QUESTIONI TECNICHE: ROSSI CONFERMATO DS 

Il nuovo direttore generale sarà Massimiliano Gnatta, che ha salutato da vincitore l’Excelsior Vaiano campione in Seconda Categoria, per assumere questa nuova veste in nerobianco. A lui sono toccate le questioni più tecniche: a partire dalla conferma di Giulio Rossi nelle vesti di direttore sportivo (“Figura disponibile e competente, con skills rispondenti a quelle richieste dal progetto”) per poi passare alla questione allenatore.Queste le parole del nuovo dg: “Maurizio Lucchetti, cui rivolgiamo un grande ringraziamento, è stato il primo mister contattato per questa nuova avventura. Non possiamo negare che stiamo affrontando colloqui anche con altre persone, ma nei prossimi giorni scioglieremo il nodo in merito alla nuova guida tecnica”.Il nome del direttore sportivo del settore giovanile sarà reso noto dopo il 30 giugno, termine della stagione sportiva in corso, perché attualmente impegnato con un’altra società professionistica.Una nota di colore: i nuovi atleti del Crema 1908 saranno seguiti da un professionista del settore delle risorse umane, che monitorerà i ragazzi attraverso uno specifico indice (il cosiddetto FPA, Football Player Analysis), per valutarne il rendimento in condizioni non solo a riposo e sotto sforzo, ma anche in condizioni mentali di stress e relax.

LA FIRMA DI CORRADO VERDELLI

Il testimone è poi passato a Corrado Verdelli, ex calciatore di Serie A con la maglia dell’Inter, con cui collabora regolarmente tutt’oggi. Nessun problema, tuttavia, a conciliare l’impegno nerazzurro con quello cremino, in cui sarà consulente esterno responsabile dell’area tecnica: “Enrico sta trasmettendo grande passione a me e a tutto l’ambiente: non a caso tutti i giorni abbiamo riunioni intense, che spesso si protraggono fino a tarda serata”, ha detto Verdelli, “Da un semplice caffè siamo arrivati sino a questa importante collaborazione”.Decisivo il pressing di Enrico Zucchi, che poi ha scherzosamente detto: “Dopo mia moglie, è stata una delle persone che ho più corteggiato nella mia vita!”.