Mondiale femminile, il mental coach di Barbara Bonansea: “Non mi sorprende, talento autentico”

Mondiale femminile, il mental coach di Barbara Bonansea: “Non mi sorprende, talento autentico”

“Barbara è sicuramente una predestinata. Lo è sempre stata. Il suo percorso calcistico in realtà è stato costellato da prestazioni super nel momento giusto. Non mi stupisce quindi che sia stata proprio la sua determinazione a fare la differenza”. Parola di coach. Anzi, il mental coach. Quello che Barbara Bonansea ha conosciuto tre anni fa, quando giocava ancora nel Brescia, e con il quale ha intrapreso un percorso parallelo a quello calcistico per lavorare su quegli aspetti di sé che proprio non riusciva più a far migliorare.

“Barbara Bonansea è la testimonial ideale del coaching attitudinale a cui mi ispiro” spiega Stefano Pigolotti, che sull’attaccante azzurra impegnata al Mondiale di Francia assicura: “E’ talmente autentica che anche quando si trova sotto i riflettori, è se stessa. Forse cambia solo la modalità comunicativa ma il sentimento, la lealtà e la forza che fa trasparire connotano la sua reale essenza”.

Barbara è la giocatrice del momento dopo le due reti messe a segno all’esordio mondiale delle azzurre, specie per coloro che il calcio femminile lo conoscono poco. Anche perché – come buona parte del gruppo azzurro – va ricordato che vanta già un palmarés piuttosto ricco (quattro Scudetti, tre Coppe Italia, tre Supercoppe e due titoli nazionali Primavera).

“Credo sia calcisticamente un portento non solo per le attitudini tecniche, tattiche e fisiche, ma soprattutto per la convinzione mentale con cui esprime la consapevolezza di ciò che si può permettere e di ciò che deve potenziare – spiega Pigolotti -. I momenti significativi di una calciatrice avvincente come Barbara sono veramente tanti. Credo di poterli identificare, oltre alle tante vittorie, nel trasferimento a Brescia e il successivo trasferimento alla Juventus e ovviamente la storica qualificazione alle fasi finali di questo Mondiale”.

Il successo delle azzurre al fotofinish contro l’Australia, che hanno regalato i primi tre punti del girone Mondiale, aumenta la positività nel gruppo per il prosieguo? Pigolotti non ha dubbi: “Sicuramente sì. Anche se dietro a questo entusiasmo derivante da un risultato inaspettato, potrebbe nascondersi l’insidia dell’appagamento. In realtà così non sarà per due ordini di motivi: il primo è che le ragazze hanno creato un gruppo formidabile e soprattutto molto maturo, capace di rialzarsi nei momenti di difficoltà e, allo stesso tempo, di evitare facili esaltazioni distraenti; il secondo è da ricercarsi nella sapiente guida tecnica di Milena Bertolini che ha saputo conferire a questa Nazionale stimoli, flessibilità e coerenza”.

Il mental coach segue da qualche anno anche Cristiana Girelli, anche lei colonna portante della spedizione azzurra in Francia. “Ha tra le sue caratteristiche la capacità di essere sempre decisiva. E’ anche grazie a un suo goal che abbiamo staccato il pass per essere qui oggi insieme a una Nazione intera ad emozionarci – conclude Stefano Pigolotti -. Cristiana ha una sensibilità e una dedizione tipiche del vero leader e, se anche non segna, mi permette ogni volta che guardo una partita in cui lei gioca di essere certo di non aver sprecato ne il tempo ne i soldi del biglietto. Come si dice dalle nostre parti, è nata pronta. Aspettiamoci quindi, ancora una volta, grandi cose anche da lei”. Parola di coach. Anzi, di mental coach.

Da Allenaremania

cropped-1.jpg
Last name: Nicolini 
First name: Aldo 
Birth date​: 25/08/1968 ( 50 y.o.)
Birth country: Italy
Passport Country: Italy
Licence : UEFA A

ALDO NICOLINI titolare del sito https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/

nicolini (1)

Chi sono

Buonasera a tutti i lettori del portale allenaremania.com

Con grande orgoglio ufficializziamo un grande acquisto per quanto riguarda lo staff dei collaboratori del sito.

Si tratta di Aldo Nicolini. Tecnico con abilitazione Uefa A.

Ha iniziato l’attività di allenatore all’età di 25 anni partendo dalla scuola calcio dell’A.C.Lumezzane, che militava nei professionisti; di anno in anno prosegue nelle varie categorie giovanili fino a passare agli allievi del Brescia Calcio e successivamente alla primavera della’U.S. Cremonese dove dopo alcuni mesi viene chiamato in prima squadra come collaboratore tecnico e preparatore atletico in categorie importanti come la C1 e la serie B.

In quel periodo cresce molto dal punto di vista professionale allenando giocatori importanti e affiancando allenatori capaci dai quali cerca di recepire tanti particolari e piccoli segreti affinando la sua cultura del lavoro.

Fu Luciano Zanchini ,già vice di Cesare Prandelli a Venezia e Verona, a spingerlo a diventare capo allenatore vedendo in lui le caratteristiche tecnico tattiche e di leadership necessarie per la conduzione di una prima squadra. La doppia professione di docente e allenatore esercitata in questi anni gli ha permesso di sviluppare competenze trasversali importanti da mettere al servizio del gruppo di lavoro. Da sempre riprende allenamenti e partite, dai quali ritaglia alcuni video che allega come link; che successivamente riguarda per cercare di migliorare i particolari individuali e di reparto.

Allenare per lui oggi è diventato uno stile di vita che gli permette di crescere come persona.

BENVENUTO MISTER

Mister Nicolini inoltre gestisce un suo blog personale:
aldonicoliniallenatore.wordpress.com

CV:
Il mio percorso.

VIDEO TECNICA :
principi di fase offensiva 
Fase difensiva
La pressione dei centrocampisti
Uno contro uno
Panchina d’oro

images

BRESCIA CALCIO FEMMINILE GIOVANISSIME

squadra-giovanissime-brescia

Le Giovanissime impattano invece 2-2 sul campo dell’Inter non riuscendo a conservare per due volte il vantaggio raggiunto: Galli finalizza al meglio un’azione corale per la rete che sblocca la gara, Micheli sfiora il raddoppio poco dopo con le nerazzurre che raggiungono l’1-1 su calcio d’angolo. Ad inizio ripresa giunge il 2-1 di Olivini con un gran tiro dalla distanza, ma l’Inter riesce nuovamente a pareggiare con Merlotti che sfrutta una disattenzione centrale della difesa biancoblu e deposita in rete dopo aver scartato anche l’estrema bresciana. Con questo pareggio il Brescia è però campione d’inverno proprio con un punto di vantaggio sull’Inter seconda.
INTER – BRESCIA 2-2
INTER:
Polloni, Fortunati, Maroni (14’ st Vacchini), Pasquali (12’ st Gentile), Del Contrasto, Merlotti, Carravetta (4’ st Zulli), Costa, Carlucci (8’ st Di Bella Di Santa), Pastrenge, De Zen. A disp.: Centragolo, Borghi.
BRESCIA: Cancarini (35’ st Zanaglio), Olivini (21’ st Pellegrini), Gallesi, Nicolini, Miglio, Rizzioli, Algisi (25’ st Licari), Paris (33’ st Zappa), Galli, Farina, Micheli (17’ st Lanzeni). All.: Mazzola.
MARCATRICI: 14’ pt Galli, 22’ pt Del Contrasto; 6’ st Olivini, 16’ st Merlotti.
AMMONITE: Olivini, Merlotti.

CREMA 1908. NUOVO ARRIVO IN NEROBIANCO: ECCO THOMAS DELLANNA

Importante colpo di mercato dell’A.C. Crema 1908, che ingaggia dal mercato svincolati un giovane di sicuro affidamento e rosee prospettive. Negli ultimi due anni per lui 56 presenze e 6 reti in Serie D

CREMA 1908. Nuovo arrivo in nerobianco: ecco Thomas Dell'Anna

 Un nuovo arrivo in casa cremina.

E di alto profilo: ufficiale l’ingaggio di Thomas Dell’Anna, duttile classe ’93.

Di lui hanno scritto:

“Maestria, velocità, dribbling nello stretto. Movenze eleganti, passo fulmineo, testa sempre alta. Col destro o col sinistro, non fa differenza: la palla la doma, la addomestica, la accarezza, la sventaglia, la picchia a seconda delle esigenze”.

Ex Cremonese, classe 1993, con i grigiorossi ha compiuto l’intera trafila delle giovanili, fino all’approdo in prima squadra, in Lega Pro, uno dei momenti più intensi della sua carriera. A seguire, due anni da protagonista assoluto in Serie D: la stagione 2013/2013 alla Sanbonifacese (29 presenze e 5 gol) e la scorsa, 2013/2014, alla Lavagnese(28 presenze e 1 gol).

Esterno offensivo, all’occorrenza anche mezzala, Dell’Anna rappresenta un innesto che certamente andrà a garantire nuove alternative nello scacchiere di mister Nicolini.

Qualità importanti, che sarà difficile vedere sacrificate in panchina o in tribuna: il suo arrivo sicuramente porterà nuova, sana, concorrenza sia per i laterali d’attacco (vedi Marchesetti e Piacentini), sia per il centrocampo.

IL COMUNICATO UFFICIALE

A.C. Crema 1908 comunica di aver concluso l’accordo per le prestazioni sportive del calciatore Thomas Dell’Anna, esterno offensivo classe 1993.

Il calciatore, 56 presenze e 6 reti negli ultimi due campionati di Serie D con Lavagnase e Sanbonifacese, si stava già allenando da tre settimane agli ordini di mister Nicolini.

Video: Stage Brescia Calcio Femminile

In data 01/05/14 la società Brescia Calcio Femminile ha tenuto uno stage presso il Club Azzurri ( Bs) mostrando una grande organizzazione fuori e dentro al rettangolo di gioco. Le esercitazioni proposte, interessanti e molto ben strutturate , hanno evidenziato la qualità e la competenza dei tecnici che hanno programmato la giornata. Complimenti a questa società che ha creato un movimento importante e all’avanguardia a livello nazionale  e internazionale .