Alessio Baresi

baresi

Capitano mio capitano…….

Dopo cinque stagioni vissute insieme, nelle quali abbiamo condiviso emozioni forti e costruito un grande rapporto tra allenatore e giocatore fatto di professionalità, stima, lealtà e schiettezza, che da oggi diventerà sicuramente anche amicizia, le nostre strade si dividono.

In quella che poteva essere una stagione esaltante (perchè questo campionato l’avremmo vinto con questo gruppo fantastico),

fine gara

dove si stava costruendo qualcosa di veramente importante a coronamento di un percorso che per noi si stava inesorabilmente e consapevolmente avvicinando al capolinea, il nostro sogno si è infranto.

Oggi, 14 Novembre 2015, ci troviamo qui, con mille dubbi e mille domande che probabilmente non avranno mai una risposta, per l’assurda crudeltà che il mondo del calcio nasconde e impone. Con queste poche parole, ma d’altra parte la loquacità non è mai stata una mia peculiarità, ti auguro tanta fortuna per questa tua nuova sfida, certo che con le tue doti personali e professionali, saprai svolgere al meglio questo nuovo ruolo.

Con tanto affetto e ammirazione Aldo Nicolini.

Pirlo si racconta…….

Andrea Pirlo

Infine la Juve e a quel punto i pensieri di Pirlo si infiammano tradendo una passione per i colori bianconeri difficilmente immaginabili 24 mesi fa. Grande merito del suo entusiasmo verso la Vecchia Signora va ad Antonio Conte che sin dal primo giorno di ritiro a Bardonecchia pungolò l’orgoglio della squadra e pose le basi per due anni al massimo. Andrea racconta di allenamenti undici contro zero come il grande Milan di fine anni ’80:

“Se Arrigo Sacchi era un genio, allora lui cos’è? Mi aspettavo uno bravo, ma non così bravo. Pensavo a un allenatore con tanta grinta e altrettanto carisma, invece ho scoperto che anche tatticamente e tecnicamente ha da insegnare a molti suoi colleghi”.

Un allenatore, Conte, con tanta grinta, a volte forse pure troppa:

“Tornassi indietro, solo una cosa non rifarei: scegliere il posto vicino a Buffon dentro il nostro spogliatoio allo Juventus Stadium, esattamente davanti alla porta d’ingresso. È il punto più pericoloso di tutta Torino, soprattutto tra il primo e il secondo tempo delle partite. Nell’intervallo Conte entra e, anche quando stiamo vincendo, lancia contro il muro – e quindi contro il mio angolino – tutto quello che trova. Diventa una bestia. Non si accontenta mai, c’è sempre un dettaglio che non gli va a genio, vede in anticipo ciò che può succedere nei successivi quarantacinque minuti

Crema 1908

Crema 1908. In arrivo il difensore centrale Alessio Baresi: “darò il mio contributo per raggiungere tutti gli obiettivi”

Alessio Baresi e Massimiliano Gnatta

Primo acquisto stagionale del Crema 1908 per il prossimo campionato di Eccellenza. La società nerobianca comunica di aver sottoscritto un accordo con Alessio Baresi, per le prestazioni sportive relative alla stagione sportiva 2014/2015.

La carriera

Baresi, difensore centrale nato a Brescia il 25 aprile 1980, inizia la sua carriera nel settore giovanile del Brescia e con la maglia delle rondinelle in serie B (1998/1999) per poi proseguire, sempre da professionista, ne lMontichiariMestrePoggibonsiSassuolo,Pro Vercelli in serie C2

Pallone d’Oro Dilettanti

Nelle ultime quattro stagioni milita in serie D, prima nel Calcio Rudianese, quindi nel Darfo Boario. Nell’anno 2010 vince il Pallone d’Oro Dilettanti. “Sono felice di far parte di una team che dimostri un programma serio e tanta voglia di far bene – afferma il nuovo difensore nerobianco Alessio Baresi – Al giorno d’oggi è difficile trovare una società che dichiari apertamente una progettualità triennale. Dimostrerò sul campo il mio impegno, insieme ai miei compagni, per raggiungere gli scopi prefissati”.

Pedina fondamentale

“Con questo primo acquisto – dichiara Massimiliano Gnatta, direttore generale A.C. Crema 1908 – la società conferma l’obiettivo di sviluppo nel programma triennale stilato dal nuovo presidente Enrico Zucchi. Riteniamo il giocatore una pedina fondamentale all’interno della squadra che stiamo allestendo per la prossima stagione. Alessio, infatti, risponde pienamente alle caratteristiche professionali e umane che stiamo cercando”.

Giocatore d’esperienza

“La sua grande esperienza sarà fondamentale per la crescita della squadra e soprattutto dei giovani che faranno parte del nostro progetto. I criteri di scelta condivisi con il direttore sportivo Giulio Rossi, con il consulente esterno Corrado Verdelli e con l’intero staff tecnico hanno portato a un risultato che riteniamo determinante per il futuro del Crema 1908