Uniti per ripartire

Buongiorno a tutti i componenti del gruppo, sono Aldo Nicolini allenatore della Pol. Prevalle militante nel Girone C dell’ Eccellenza Lombarda. Non è mia consuetudine scrivere sui social, ma in questo caso voglio partecipare attivamente alle attività del gruppo stesso esprimendo il mio pensiero. Ringrazio gli amici di Barletta e tutti coloro che hanno contribuito a dar vita a questa iniziativa che ci permette di condividere pensieri e riflessioni provenienti da tutta la penisola; pertanto mi auguro che possa rimanere attivo anche dopo la ripresa dei campionati. Vengo subito al nocciolo della questione esprimendo parere favorevole ad un ritorno in campo in sicurezza con un protocollo attuabile per tutte le società. La preoccupazione principale mia è rivolta ai calciatori che in questo periodo di stop forzato vedono interrotto il loro percorso di crescita che sta provocando un gap importante rispetto a chi in questo momento può esercitare l’ attività calcistica. In questo campionato che è sì regolato dai Comitati Regionali ma con una relazione importante con la serie D , campionato di chiaro interesse nazionale, mi sembra riduttivo non considerare che dall’ Eccellenza salgono 36 squadre ogni anno e che da un certo punto della stagione in poi play-off e Coppa Italia diventano di interesse nazionale ( il riferimento è alle stagioni normali e non a quella attuale). Nei gironi dislocati in tutta Italia ci sono città e società importanti che hanno fatto investimenti per ambire a traguardi prestigiosi, ma anche realtà cosiddette medio piccole che hanno fatto sforzi notevoli per essere competitivi, quindi è normale che attorno a questa categoria vi siano anche degli aspetti economici da considerare, quindi ritengo poco elegante pensare, come ho letto in questi giorni, che gli addetti ai lavori vogliano ripartire solamente per una mera questione di portafoglio. E’ di oggi la notizia che il Ministro Spadafora stia pensando a tamponi e ristori per le società e questo porta una ventata di ottimismo, in attesa di quello che tutto il mondo dilettantistico si augura.

Aldo Nicolini.

Costruzione e applicazione di un metodo di allenamento

images

Quando lavoriamo con un gruppo di persone, come nel caso di una classe di studenti, un gruppo di dipendenti di un’ azienda o, come nel nostro caso, di una squadra di calcio, non possiamo non tener conto di alcuni aspetti fondamentali quali: la formazione, il processo di apprendimento e il metodo che utilizziamo per raggiungere i nostri obiettivi. Nella formazione dei nostri calciatori è fondamentale che ci sia una partecipazione sentita, quindi un coinvolgimento emotivo che provochi un’ emozione positiva in loro in modo da favorire il processo di apprendimento che funziona sostanzialmente in due modi: a blocchi o per associazione, e da qui nasce la diatriba analitico o situazionale. Il metodo è la strada, come e in che modo voglio allenare la squadra.

IMG_6367 (2)

Immaginate di avere un cursore che scorre all’interno delle due frecce dove il massimo per noi è rappresentato dalla parte di destra. La strada è molto ampia e tutto ciò che risponde a questi canoni è coerente con il metodo, naturalmente più ci si sposta verso  destra e maggiore è la qualità della proposta. La nostra difficoltà come allenatori è valutare la risposta dei giocatori rispetto alla proposta fatta e modulare le richieste successive.

I tre macro principi sono spazio, tempo e condizione numerica che determinano le scelte del giocatore sia in fase di possesso che in non possesso, all’ interno del ciclo del gioco che comprende cinque fasi: costruzione, gestione, finalizzazione, reazione alla palla persa e fase difensiva organizzata.

La programmazione del lavoro settimanale deve essere totalmente funzionale al tipo di gara che vogliamo sviluppare. Per esempio, se affrontiamo un avversario che gioca con due attaccanti la fase di costruzione sarà sviluppata attraverso dei lavori di 4 vs 2 o per essere più precisi un 3-1 vs 2. Oppure, in base a come ti viene a prendere la squadra avversaria e che densità crea nella zona della palla, andremo a privilegiare lavori per la ricerca del lato debole. La tecnica analitica viene inserita nelle fasi di riscaldamento per  permettere ai giocatori di lavorare su smarcamento e ricezione con l’ ausilio di un avversario semi attivo che mi permette di riconoscere una situazione e in questa fase è molto importante che il passaggio sia spinto e preciso.

Nel video sopra possiamo notare come alcuni dei principi citati precedentemente vengano applicati anche in gara. Il giocatore che conduce palla capisce che lo spazio e la condizione numerica non sono favorevoli quindi “chiuso torna” per andare alla ricerca dello spazio utile. Successivamente si vede bene la costruzione 3-1 vs 2 con il play che in questo caso riceve dal terzo uomo (esercitazione di tecnica analitica) per giocare sul lato debole della squadra avversaria. 

Nel secondo video, la costruzione fatta con pazienza ha lo scopo di allungare e dilatare le maglie della squadra avversaria (attrarre giocatori avversari per avere maggiore spazio utile da attaccare).

Dopo la prima fase si nota come vengano superati sette giocatori e ci sia la possibilità di attaccare la linea con una netta differenza di velocità nelle diverse zone di campo. La comprensione dei giocatori rispetto al tipo di proposta che noi stiamo sviluppando è determinante e permette di scegliere e trovare soluzioni in base alla situazione che stanno vivendo nella gara. Il nostro compito durante l’allenamento è spiegare e far vedere la varie possibiltà che si creano in relazione ai movimenti dell’avversario.

Voglio ringraziare Edgardo Zanoli già Coordinatore Tecnico dell’A.C. Milan per l’aiuto nella programmazione e per la realizzazione pratica di questo metodo di lavoro.

Aldo Nicolini 

Carissimi alunni/e………

Per poter comunicare con voi ho fatto questo video nella speranza di potervi raggiungere tutti nonostante l’imbarazzo nell’utilizzare uno strumento diverso rispetto ai canoni abituali . Lo stop forzato che ci costringe a non frequentare la nostra scuola non farà aumentare la distanza tra di noi ma la assottiglierà facendoci capire quanto siamo simili e vicini nelle fragilità di questo periodo. Vi posso garantire che il pensiero a Voi è costante e quotidiano e mi faccio portavoce anche dei colleghi con i quali c’è un confronto giornaliero. NON VOGLIAMO LASCIARVI SOLI, ma oggi più che mai ci rendiamo conto che dipendiamo da voi giovani, dal vostro senso di responsabilità e di appartenenza. Il consiglio che voglio estendere a tutti è quello di sfruttare questo periodo come una grande opportunità di crescita: umana, professionale ed economica. Non aspettiamo quando tutto questo sarà finito, ma iniziamo da subito il nostro cammino verso la rinascita……………UNITI SI VINCE.

Un grande abbraccio, vi voglio bene…

Aldo Nicolini 

Guarda il video

https://youtu.be/p0SLMaQKN2Q

Il punto sull’ Eccellenza girone A

images

Mister Nicolini

Ottava giornata di campionato e una classifica che inizia a prendere forma; stiamo entrando nel vivo del campionato anche se il margine per allungare o recuperare è ancora molto ampio e con ventisei gare da disputare non potrebbe essere diversamente. La vittoria importantissima dell’ Agazzanese in casa del Rolo interrompe il percorso netto dei padroni di casa fin qui sempre vittoriosi al Comunale di via Livello. Alla squadra di Ferraboschi manca ancora quel pizzico di continuità che le consentirebbe di stabilizzarsi nelle prime tre posizioni della classifica; continuità che sta trovando invece  la Bagnolese che con la terza vittoria consecutiva si arrampica fino alla secondo posto alle spalle della corazzata Nibbiano che dimostra di saper vincere anche soffrendo            ( caratteristica notevole per chi vuole puntare in alto ) come accaduto ieri nei minuti finali contro una mai doma Arcetana. La quinta vittoria consecutiva permette alla formazione di casa di mantenere il vantaggio accumulato sulle inseguitrici. Parlando di vittorie sofferte, fondamentale è quella del Bibbiano sul campo della lanciatissima Folgore, giunta nei minuti di recupero non senza qualche rammarico da parte dei Rubieresi ma proietta gli ospiti a quattordici punti proprio a braccetto della squadra guidata da Semeraro. Punti importanti anche per San Felice e Piccardo che godevano dei favori del pronostico, rispettivamente contro Castelvetro e Fiorano ma si sa i punti vanno fatti sul campo e non sono mai scontati, per cui complimenti ai giallorossi e gialloneri per le vittorie ottenute. Impattano Castelfranco vs Felino e Colorno vs Borgo S.D. con gli ospiti che scappano nel primo tempo con le marcature di Napoletano e Lorenzini ma si fanno agguantare nella ripresa dai padroni di casa vittoriosi anche nel turno infrasettimanale di Coppa Italia. Infine voglio segnalare due giovani interessanti che si stanno mettendo in mostra in questo scorcio di stagione con prestazioni importanti, Sabri (01) terzino sinistro della Bagnolese e Zito (00) attaccante del Castelvetro autore di cinque gol in campionato e tre in Coppa Italia. Buona lettura e alla prossima.

Aldo Nicolini

https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/il-mio-percorso/

Il punto sull’Eccellenza girone A

images

Mister Nicolini

Buongiorno a tutti i lettori di Emilia Gol e bentornati alla rubrica ” il punto sull’Eccellenza girone A ”

Il turno di ieri è stato caratterizzato da ben sei vittorie esterne che rilanciano le quotazioni di Folgore Rubiera, al quinto risultato utile consecutivo e del Rolo vittorioso di misura in casa della combattiva Arcetana con gol di Casarano a metà ripresa. Le due compagini rimangono così in scia del Nibbiano che vince in rimonta sull’ostico campo del Borgo S.D e allunga a quattro la striscia di vittorie consecutive imbrigliando i padroni di casa nelle zone meno nobili della classifica. Torna alla vittoria il Castelfranco, che dopo le due vittorie iniziali aveva raccolto soltanto due punti nelle successive quattro gare, imponendo la terza sconfitta consecutiva all’ Agazzanese che in questo momento del campionato fatica a trovare continuità di risultati, infatti Moltini e compagni sono scivolati nei bassifondi della graduatoria. Ottima vittoria in chiave salvezza della Real Formigine che con un netto tre a zero batte il Fiorano e lo scavalca in classifica. Le due vittorie interne sono della Bagnolese sulla Piccardo con doppietta di Formato, giocatore importante per la categoria, e doppio assist di Viani alla prima da titolare in campionato,e del Bibbiano sulla S. Michelese seconda in classifica. Nell’ unico pareggio di giornata tra Cittadella e San Felice si mette in evidenza  il giovane portiere Schiuma classe 99 che tiene in partita la sua squadra e poi la salva dal possibile due a tre contribuendo in modo importante al pareggio finale.

Aldo Nicolini

https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/info/

 

 

 

 

 

 

Il punto sull’Eccellenza girone A

images

Mister Nicolini

Buongiorno a tutti i lettori di Emilia Gol e bentornati alla rubrica “il punto sull’Eccellenza Girone A ”

Continua la marcia del Nibbiano che vincendo in casa con il forte Rolo da un segnale importante al campionato mandando la squadra reggiana a meno quattro dalla vetta. La doppietta di Ridolfi risulta decisiva nel match più importante del sesto turno, mentre il gol di Napoli a segno nel recupero giunge troppo tardi per creare ulteriori problemi alla capolista. Importanti e nette le vittorie di Colorno sull’Agazzanese per tre a zero e seconda vittoria consecutiva per i parmensi che coincidono con il rientro in squadra di Arati, centrocampista completo che ogni allenatore vorrebbe tra le proprie fila; della Bagnolese a Felino, uno a tre il risultato finale dopo che il primo tempo si era chiuso con i padroni di casa in vantaggio grazie a una giocata importante di Leo  Martinez che permetteva a Basso di siglare l’ uno a zero; della Piccardo che strapazza i giovani del Castelvetro per quattro a zero e sembra aver finalmente ingranato la marcia giusta per insediarsi nelle primissime posizioni della classifica. Di misura ma importantissima la vittoria in rimonta del Bibbiano a Castelfranco ( ancora in gol Leonardi ) che gli permette di salire a otto punti e assestarsi a metà classifica, l’ ultima vittaria di giornata è della S.Michlese che vince in casa con il Cittadella e sale al secondo posto a quota tredici punti. Folgore e Fiorano non vanno oltre lo zero a zero mentre il Borgo S. Donino si fa raggiungere dalla Rosselli, uno a uno il risultato finale con Lorenzini ancora a segno ( ottimo avvio di stagione per il giocatore venuto dalla toscana terra di grandi allenatori e non solo ottimi calciatori ). Infine l’Arcetana pareggia a S. Felice e interrompe la striscia rossa di tre sconfitte consecutive . Ci avviciniamo alla decima di campionato e la classifica comincia a delinearsi facendo emergere i reali valori delle contendenti . E intanto domenica arriva la settima giornata .

Aldo Nicolini

https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/il-mio-percorso/

Il punto sull’Eccellenza girone A

04-03

Buon inizio settimana a tutti i lettori di Emilia gol e benvenuti alla rubrica “Il punto sull’Eccellenza girone A” . Giornata di campionato che potremmo definire all’insegna del numero 3 con tre vittorie in casa , tre vittorie esterne e altrettanti pareggi che hanno portato 3 x 2 = 6 punti in classifica alle 6 squadre che hanno impattato ieri . La numerologia antica come dice il Maestro Alberto Ferrarini non mente bisognerebbe imparare a coglierla e saperla leggere ma io non sono molto bravo in questo. Numeri e filosofie a parte guardando i vari gironi di Eccellenza, Trentino , Veneto e Lombardo si evince che nessuno ha una classifica così corta come la nostra che raggruppa ben quattordici squadre in quattro punti e addirittura sedici in cinque. Non voglio essere ripetitivo ma insisto nel dire che l’ equilibrio regna sovrano infatti, se dovessimo ipotizzare tre vittorie consecutive  di una delle squadre a quattro punti, probabilmente la troveremmo tra le prime tre della classifica che in questo momento vede la Folgore R. in vetta con tre vittorie (ancora il numero tre che torna) nuovamente in gol bomber Greco, giocatore con movimenti da attaccante di razza che mi aveva particolarmente colpito qualche anno fa in Serie D da avversario,  per i rubieresi contro il fanalino di coda Castelvetro ancora fermo a quota zero. Sempre rimanendo in tema di attaccanti, seconda citazione per Leonardi del Castelfranco giunto a quota sei con la doppietta di ieri . In tutti i gironi di Eccellenza citati prima solo Pietribiasi del Trento ha eguagliato il bomber modenese.Tornando alle partite da segnalare la seconda vittoria consecutiva del Fiorano e la vittoria importante della Piccardo contro le neopromosse Bibbiano e Arcetana; mentre attenzione al Nibbiano di Mantelli che si avvicina prepotentemente alla testa della classifica per provare a rimanerci.

https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com

Aldo Nicolini

Il punto sull’Eccellenza girone A

images

Mister Nicolini

Nel terzo turno di campionato balza subito all’occhio la schiacciante vittoria dell’Agazzanese, 5 – 0 al San Felice e conferma di essere una realtà solida di questo girone, annoverando tra le proprie fila giocatori importanti per la categoria come per esempio Minasola attaccante sempre temibile per le difese avversarie autore di una doppietta. Ottima anche la vittoria in trasferta del Real Formigine ai danni dell’Arcetana, 2 – 4 il risultato finale che permette alla squadra modenese di fare i primi tre punti della stagione.Nella giornata si sono segnate 34 reti, ben 11 in più rispetto al turno precedente a garantire spettacolo, vivacità ed emozioni forti. Nessuna squadra a punteggio pieno conferma l’equilibrio del campionato.  I due scontri più affascinanti del turno odierno  tra Nibbiano vs Castelfranco terminato in parità 2 – 2 e Borgo S.D. vs Piccardo con vittoria in rimonta dei padroni di casa per 3 – 2, partita avvincente alla quale ho assistito personalmente; con ben 9 reti realizzate confermano l’ottimo livello delle compagini. Le nette vittorie di Fiorano e Folgore R. per 3 – 0 rispettivamente a Felino e Cittadella fanno da contraltare alla rivincita del Rolo sul Colorno che dopo la sconfitta in Coppa Italia per   3 – 1 di mercoledì, vince con il medesimo risultato in casa con Napoli e Ferrara in evidenza, e si prende la vetta della classifica in compagnia del Castelfranco.

https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/

Aldo Nicolini

Il punto sull’ Eccellenza girone A

images

Mister Aldo Nicolini

Due giornate sono chiaramente poche per poter fare previsioni e sbilanciarsi in conclusioni affrettate, bisognerà attendere ancora una decina di partite per capire e far emergere i valori delle squadre. In questo momento a punteggio pieno troviamo la Virtus Castelfranco, che lo scorso campionato era inserita nel girone B, trascinata dai gol di Leonardi attaccante ex Cittadella che si conferma giocatore interessante ; l’ Arcetana che da neopromossa si dimostra realtà solida e vince sul difficile campo della Folgore e il sorprendente Felino che regola con un 2-0 in casa il Borgo San Donino. Il Bibbiano che dopo un solo anno in Promozione, con quattro punti in due gare si presenta bene al nuovo campionato risultando competitiva per la categoria in attesa di ulteriori conferme. La partita di cartello della giornata fra Piccardo e Rolo finisce con un risultato di parità dove le occasioni non sono mancate e la vivacità del match ha confermato i valori delle due compagini.

E infine bella vittoria esterna del Nibbiano che si impone per due a zero contro i modenesi della Real Formigine. Una menzione per due giocatori di talento classe 99 Terranova (Colorno) e Viani (Bagnolese) che in questo momento non stanno avendo continuità ma che nell’arco della stagione potranno far valere le loro qualità.

https://aldonicoliniallenatore.wordpress.com/

Aldo Nicolini